Mepol Group

Recycling e Upcycling per gli eco-compound® taylor made

Dal 1996, Mepol produce compound termoplastici ad alta valenza tecnica e compound eco-sostenibili. Grande capacità produttiva, competenza e know-how sono le solide basi sulle quali Mepol fonda il rapporto con i propri clienti. Ad ogni necessità è in grado di fornire una assistenza efficiente ed un valido supporto tecnico per la creazione, se necessario, di prodotti “tailor made”.

La produzione di compound Mepol è orientata alla massima versatilità per soddisfare le esigenze industriali e produttive più svariate. Componentistica per automobili, elettrodomestici, mobili, attrezzatura sportiva, oggetti per l’arredamento sono solo alcuni esempi dei settori di impiego dei propri prodotti. La logica del taylor made prevede il confronto con il cliente e la realizzazione di materiali plastici “ad hoc” qualora le esigenze lo richiedano, in modo che l’esatto rapporto prestazione/prezzo sia sempre raggiunto.

Le sfide e le opportunità poste dall’attuale mercato delle materie plastiche richiede un fondamentale cambiamento in cui ricerca ed innovazione, rafforzate da un forte processo decisionale, giocano un ruolo cruciale. Dal 1996 Mepol è pioniera di questo cambiamento, affiancando i clienti nella loro transizione green: dall’uso esclusivo del materiale vergine, all’utilizzo del polimero riciclato. Nell’impianto di Riese Pio X vengono prodotte circa 40.000 tonnellate annue di compound ci cui l’80% è ECO-COMPOUND®, ovvero una formulazione contenente almeno il 30% di plastica rigenerata.

Tutto il range ECO COMPOUND® è certificato CSI RECYCLED PLASTIC dal gruppo IMQ.

È evidente dalla storicità dei dati quanto Mepol abbia supportato l’economia circolare delle materie plastiche, promuovendo quanto più possibile l’utilizzo dei compound riciclati (in verde) che ad oggi rappresentano circa l’80% sul totale della produzione,  rispetto ai compound vergini (in blu), formulati per quelle applicazioni nelle quali ancora non è possibile, per vincoli tecnici o normativi,  utilizzare il materiale riciclato.

Il laboratorio controllo qualità e R&D interno è attrezzato con strumenti di ultima generazione per condurre tutti i test e le analisi necessarie a caratterizzare il materiale, progettare e sviluppare nuovi prodotti e dare risposte veloci ed esaustive alle richieste della clientela. Mepol riesce inoltre ad affiancare il cliente nell’ottenimento delle compliance richieste dalla normativa vigente grazie ad un team dedicato: gli ECO COMPOUND®  posso infatti essere sviluppati per soddisfare i requisiti della direttiva RoHS -Direttiva 2011/65/UE- sulle restrizioni nell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche, così come del Regolamento REACH, concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e le restrizioni nell’utilizzo di sostanze chimiche. Senza tralasciare poi le normative tecniche specifiche, come la UNI EN 71-3:2018 per i materiali idonei alla creazione di giocattoli oppure la UNI 10667, sul riciclo e recupero dei rifiuti di plastica.

Analogamente, anche tutto il sistema di produzione è certificato a livello di processo, con un sistema di gestione integrato che soddisfa i requisiti ISO 9001, 14001 e 28000 per gli aspetti legati alla qualità, all’ambiente e alla Supply Chain Security, sia per quanto riguarda la produzione Italiana, sia per l’attività svolta all’estero dal Gruppo Mepol.

È diventato evidente quanto l’economia della plastica debba evolversi, partendo a monte dal modo in cui si producono i rifiuti per arrivare, a valle, alla corretta separazione e selezione in modo da preservare il valore ed i vantaggi della plastica. Proprio su questo concetto si basa l’operato di Polar, l’azienda del gruppo Mepol che si occupa di raccogliere, selezionare, trattare e valorizzare i rifiuti plastici pre e post consumo. Situata nel Polo petrolchimico di Ferrara, Polar è un riferimento sia per le aziende che devono dare una nuova vita ai materiali di scarto, sia per chi cerca una fonte affidabile e certificata di materiali macinati e rigenerati. Tutta la gamma di R-Polymers di Polar è certificata CSI Recycled Plastics Byproducts e Secondary Raw Materials.

Questo flusso circolare dei materiali viene replicato per il nord Europa da I.T.I. Poland, l’azienda del gruppo che si occupa di riciclo e compunding su un’area attrezzata di 70.000 m2 a Gniewkowo, a pochi km da Toruń.

Oltre all’impinato di macinazione, densificazione ed estrusione, I.T.I. Poland dispone di un impianto completo di lavaggio che permette la ricezione dei materiali molto sporchi, garantendo comunque un trattamento ed una valorizzazione completa, fino all’ottenimento della formulazione più idonea a realizzare l’applicazione richiesta dal cliente.

Ora più che mai l’Europa sta facendo propria la responsabilità di affrontare il tema del recupero delle materie plastiche attraverso una serie di misure, promuovendo le opportunità del mercato che portino verso un’economia realmente circolare di questi materiali.

Il Gruppo Mepol supporta in questa sfida la Commissione europea aderendo alla Circular Plastics Alliance al fine di contribuire a portare il mercato dell’UE di plastica riciclata a 10 milioni di tonnellate entro il 2025; impegnandosi volontariamente ad utilizzare e produrre maggiormente plastica riciclata, l’azienda dimostra così il proprio impegno nel raggiungimento di questo obiettivo. Inoltre, il Gruppo Mepol è anche membro attivo dell’associazione Plastic Recyclers Europe, l’organizzazione che rappresenta la voce dei riciclatori di plastica europei che ogni giorno si confrontano con le costanti sfide che caratterizzano la trasformazione di rifiuti plastici in materiali di alta qualità destinati alla produzione di nuovi articoli.

NOTIZIE CORRELATE